LE DOMENICHE IN PINACOTECA: laboratori per famiglie inverno 2017-2018

LE DOMENICHE IN PINACOTECA: LABORATORI PER FAMIGLIE

Tutte le domeniche i bambini potranno provare l’esperienza di divertirsi in Pinacoteca Agnelli.
Ogni domenica alle ore 16 appuntamenti per famiglie con bambini dai 4 anni in su, con attività sulla mostra “Paranormal. Tony Oursler vs Gustavo Rol”, sul dipinto Homme à la mandoline di Pablo Picasso, in prestito temporaneo dal Musée Picasso di Parigi e sulle opere della collezione permanente della Pinacoteca Agnelli.

PARANORMAL. TONY OURSLER VS GUSTAVO ROL

IMMAGINE PER SITO

OGGETTI ANIMATI
5 novembre 2017
7 gennaio 2018
L’artista contemporaneo americano Tony Oursler utilizza come mezzo espressivo il video in associazione ad oggetti diversi, creando una nuova forma artistica, la video-scultura, di cui è considerato uno degli iniziatori. Molte sue installazioni riproducono volti su superfici arrotondate che, come delle apparizioni, innescano relazioni misteriose con chi le osserva e donano vita agli oggetti su cui sono proiettati. Ispirandosi ai lavori multimediali dell’artista, durante l’attività i bambini assieme alla famiglia andranno a creare, utilizzando disegno e collage, piccoli oggetti che successivamente verranno animati con espressioni facciali.
COLLEZIONI IN SCATOLA
3 dicembre 2017
4 febbraio 2018
La mostra “Paranormal. Tony Oursler vs Gustavo Rol” presenta, oltre a opere dell’artista contemporaneo americano, numerosi documenti che fanno parte della sua personale collezione dedicata al mondo del mistero e della magia. I ragazzi saranno invitati a riflettere su come si forma una collezione e sul significato che gli oggetti raccolti assumono per chi li possiede. Durante l’attività andranno a comporre, con carte colorate, riviste e pennarelli, la propria collezione ideale, che poi disporranno in una scatolina da loro stessi prodotta, ispirandosi alle teche in cui sono conservati gli oggetti in mostra.
TI RACCONTO UNA STORIA
19 novembre 2017
21 gennaio 2018
In mostra sono esposti diversi oggetti apparentemente comuni, che in verità racchiudono storie e narrazioni uniche. Alcuni di essi – ad esempio le due poltrone, l’una appartenuta al nonno dell’artista americano Tony Oursler e l’altra a Gustavo Rol – saranno al centro della visita. Gli affascinanti racconti collegati a questi oggetti saranno di ispirazione per l’attività di laboratorio, nella quale verrà richiesto ai bambini con l’aiuto della famiglia di identificare un oggetto della loro casa e, all’interno della sua sagoma, comporne un racconto dato da immagini e parole.
SARÀ VERO?
17 dicembre 2017
18 febbraio 2018
In mostra sono esposte antiche fotografie che raffigurano fantasmi, spiriti e eventi misteriosi, appartenenti alla collezione personale dell’artista americano Tony Oursler. A partire dalla visione di queste immagini, i ragazzi saranno invitati a riflettere sull’apparente “onestà” e veridicità del mezzo fotografico e sull’utilizzo che ne è stato fatto tra fine Ottocento e inizio Novecento per rappresentare l’“invisibile”. In laboratorio questi concetti verranno poi ripresi utilizzando riproduzioni di fotografie che si potranno rielaborare con carta da lucido per assegnare loro nuovi significati.

Homme à la mandoline di Pablo Picasso


DA QUALE PUNTO DI VISTA?
12 novembre 2017
14 gennaio 2018
Attività dedicata al dipinto Homme à la mandoline di Pablo Picasso.
Obiettivo del laboratorio è quello di offrire ai bambini i primi strumenti per capire e avvicinarsi all’arte moderna, riflettendo sulle differenze tra ritratto figurativo e ritratto cubista. Durante il laboratorio anche i bambini proveranno a realizzare una composizione cubista. Ogni bambino disegnerà, su fogli differenti, un oggetto o un gruppo di oggetti da punti di vista diversi. Ciascuna “visione” così ottenuta verrà poi ritagliata e ulteriormente scomposta: infine solo alcune delle parti dell’oggetto verranno selezionate e riunite a creare una vera e propria immagine cubista.
22366752_10154682211881486_5709269624526358947_n

OPERE DELLA COLLEZIONE PERMANENTE


COME TI VEDI
26 novembre 2017
25 febbraio 2018
Scoprendo i ritratti di Picasso, Renoir, Manet e Modigliani conservati in Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli, si coinvolgeranno i bambini assieme alle famiglie sul genere del ritratto, sulla mimica facciale, le espressioni, la gestualità e le emozioni corrispondenti. A partire da un serie di riviste a disposizione, si potrà ritagliare i tratti distintivi dei volti e comporre un ritratto. All’effigiato in tecnica mista ognuno andrà ad aggiungere un particolare che lo caratterizzi meglio, per poi motivare la sua scelta e raccontare la storia del suo personaggio.
LIBRO FUTURISTA
10 dicembre 2017
14 gennaio 2018
Il movimento può essere fermato su un foglio o su una tela? Giacomo Balla e Gino Severini, con le due opere presenti in Pinacoteca, offrono due diversi esempi della tensione futurista verso rappresentazione del movimento, tema ricorrente anche nel teatro, nella danza, nell’architettura e nella letteratura legate a questa avanguardia. È proprio la letteratura futurista al centro del laboratorio, durante il quale ogni bambino, con l’aiuto del genitore, costruisce un libro d’arte a partire da elementi cartacei ritagliati dai giornali, giocando con ritmo e colori e dando vita a pagine… in movimento!
I COLORI DI MATISSE
11 febbraio 2018
Il colore è elemento centrale dell’intera produzione del pittore francese Henri Matisse. Partendo dall’osservazione delle tele dell’artista presenti in Pinacoteca Agnelli, i bambini assieme alle famiglie verranno invitati a riflettere sul valore espressivo dei singoli colori e sugli effetti che essi producono quando vengono messi in relazione l’uno con l’altro. Prendendo spunto dal pensiero di Matisse, secondo cui tutti i colori “cantano” insieme a creare un accordo musicale, si sperimenterà con le tempere l’associazione di note cromatiche diverse, prendendo a prestito le forme e i pattern cari all’artista francese.
IL LINGOTTO E LA CITTA’ CHE CAMBIA
28 gennaio 2018
Il quartiere che ospita il Lingotto è stato, a partire dalla seconda metà dell’Ottocento, protagonista di radicali trasformazioni (da borgo extraurbano a centro industriale densamente popolato, poi segnato dal processo di deindustrializzazione) e oggetto di grandi interventi (da Italia ‘61 alla rifunzionalizzazione del Lingotto, fino ai progetti realizzati in occasione dei Giochi Olimpici Invernali del 2006). Visitando lo “scrigno” che ospita la collezione permanente della Pinacoteca Agnelli e scoprendo gli aspetti salienti dell’edificio e della sua storia, si scoprirà su come la città evolve nel tempo e su come alcuni luoghi possano essere considerati simbolo di tali cambiamenti. In laboratorio si lavorerà con mappe e materiale iconografico di diverse epoche per costruire rappresentazioni stratificate della città.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Laboratorio
4€ a bambino gratuito per accompagnatori.

Ingresso al museo
intero 10 €
ridotto 8 € per over65 e convenzionati
ridotto 4 € per ragazzi 6-16 anni
gratuito per Abbonati Torino Musei e bimbi 0-6 anni non compiuti.

TESSERE FEDELTÀ
INGRESSI OMAGGIO PER TUTTA LA FAMIGLIA.

Dipartimento Educazione

Tel. 011/0062713
Fax 011/0062115
E-mail: educa@pinacoteca-agnelli.it

Le prenotazioni sono aperte fino a domenica alle 11.30.

Tutte le attività proposte sono accessibili su ruote (da persone con disabilità e da passeggini).

Il Dipartimento Educazione della Pinacoteca Agnelli è sostenuto da:
2016.09_loghi educa