Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli COLLEZIONARE IL RUGBY. CORRADO MATTOCCIA DIALOGA CON DOMITILLA D’ANGELO

COLLEZIONARE IL RUGBY. CORRADO MATTOCCIA DIALOGA CON DOMITILLA D’ANGELO

COLLEZIONARE IL RUGBY. CORRADO MATTOCCIA DIALOGA CON DOMITILLA D’ANGELO

MARTEDÌ 19 SETTEMBRE, ORE 18.30
Sala di Consultazione

La Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli prosegue il programma di approfondimento dedicato al tema del collezionismo ospitando Corrado Mattoccia, ex giocatore di rugby, dalla cui raccolta di oggetti legati al modo della palla ovale è nata la Fondazione “Il Museo del Rugby, Fango e Sudore”. Insieme a Domitilla D’Angelo, direttore del magazine Il Collezionista, Corrado Mattoccia ripercorre le tappe di un’avventura collezionistica iniziata dalla passione per lo sport.

A pochi chilometri da Roma ha sede una delle collezioni “ovali” più importanti al mondo. Sono, infatti, oltre quindicimila gli oggetti custoditi dalla Fondazione “Il Museo del Rugby, Fango e Sudore” (www.ilmuseodelrugby.it). Al centro della raccolta le oltre 1600 maglie da rugby che coprono un arco temporale di oltre ottant’anni: dalla prima partita della Nazionale Italiana disputata a Barcellona nel 1929 ad oggi. Nata sotto forma di collezione privata grazie alla passione di Corrado Mattoccia, ex giocatore di rugby ed anche presidente della società Artena Rugby Red Blu, è divenuta fondazione nel novembre 2012. Tra i suoi soci fondatori anche Giovanni “Nanni” Raineri – 22 caps Azzurri, che ha posto la “prima pietra” della collezione donando il suo personale patrimonio ovale – e Mauro Bergamasco – diciassette anni in Azzurro, tredici edizioni del 6 Nazioni, cinque Mondiali disputati, record personali che fanno di lui l’unico Azzurro ad aver partecipato a cinque rassegne iridate ed il secondo al mondo dopo l’ala samoana Brian Lima.

Il nuovo spazio espositivo, inaugurato il 10 novembre 2015 alla presenza del Presidente del CONI, Giovanni Malagò e del Segretario Generale CONI, Roberto Fabbricini, si sviluppa su oltre 400 metri quadrati, con 9 sale suddivise per aree geografiche. Ad accompagnare il visitatore alla scoperta della storia del rugby mondiale, una vastità di cimeli delle diverse epoche e provenienze, tra cui fotografie, manifesti, trofei, gagliardetti, palloni, libri, cravatte, pins.
La fondazione ha ricevuto due importanti riconoscimenti dalle più alte cariche dello Stato: nel 2010 è stata insignita della medaglia di bronzo del Presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano, e nel 2016 da quella del Presidente del Senato della Repubblica Italiana, Pietro Grasso. Inoltre il Museo del Rugby che ha ricevuto il patrocinio della Federazione Italiana Rugby, espone parte della propria collezione anche in occasione delle gare del Torneo Internazionale delle 6 Nazioni che si disputano allo Stadio Olimpico di Roma.
Inoltre, il Museo del Rugby ha esposto in numerose occasioni in tutta la Penisola a testimonianza anche del connubio tra sport, cultura e turismo. Nel 2015, in occasione della Coppa del Mondo di Rugby disputata in Inghilterra, ha esposto alcuni sui cimeli presso il World Rugby Museum di Londra, uno fra i più prestigiosi musei dedicati alla pallovale. Nel 2016 il Presidente della Fondazione è stato ospite a Wellington del primo seminario mondiale dal titolo “Tutelare l’eredità della maglia All Blacks”, organizzato dalla New Zealand Rugby Union e dal New Zealand Rugby Museum.

CORRADO MATTOCCIA è nato a Rocca Massima (Latina) il 18 settembre 1963. Ha iniziato a giocare a Rugby all’età di 15 anni con il Colleferro Rugby, ma un grave incidente di macchina ha messo fine alla sua carriera di rugbista quando ne aveva 20. Ha comunque contribuito alla crescita del proprio club rivestendo il ruolo dirigente ed allenatore delle squadre giovanili. Per due quadrienni olimpici ha ricoperto l’incarico di membro del Comitato Regionale FIR laziale. Nel 2007 ha fondato il club Rugby Red Blu con cui ha partecipato al massimo campionato femminile: nelle sette stagioni che vanno dal 2007 al 2015 la squadra ha sempre raggiunto la fase play off scudetto senza riuscire però a centrare l’accesso alla Finale per il titolo. Dal 2015 il club – che ha la propria sede ad Artena (Rm) – ha concentrato la propria attività sul settore propaganda, partecipando all’attività ufficiale organizzata dalla Federazione Italiana Rugby con le categorie U6, U8, U10 ed U12.

DOMITILLA D’ANGELOè direttore responsabile del magazine Il Collezionista, edito da Bolaffi. È vicepresidente dell’Unione stampa filatelica italiana.

MATTOCCIA POST

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
Per info e prenotazioni:
011.0062713; segreteria@pinacoteca-agnelli.it

Senza nome

Le Conversazioni sul Collezionismo sono consultabili online gratuitamente sul sito di Johan&Levi.

I volumi dei Quaderni del Collezionismo 1-2-3-4-5 rimangono disponibili per l’acquisto sugli store online.

-->