Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli PROPOSTE EDUCATIVE 2019-’20: SCUOLE DI I E II GRADO

PROPOSTE EDUCATIVE 2019-’20: SCUOLE DI I E II GRADO

PROPOSTE EDUCATIVE PER SCUOLE DI I E II GRADO

La Pinacoteca Agnelli propone percorsi che permettono di scoprire la collezione permanente, l’edificio del Lingotto e le mostre temporanee attraverso percorsi guidati e attività di laboratorio dedicati a studenti di età diverse.

VISITE VISITE BREVI CON LABORATORIO

Visite introduttive della durata di mezz’ora circa, seguite da attività laboratoriali della durata di circa un’ora, modulate in base all’età e al percorso scolastico dei partecipanti per scoprire opere, artisti e movimenti centrali nella storia dell’arte e aspetti fondanti della storia dell’architettura attraverso la creatività.

IMG_4606

Nelle fabbriche del futuro
Scuole Secondarie di I Grado

Agli inizi del Novecento sono ancora poche le automobili che circolano a Torino, dove la popolazione si sposta soprattutto in bicicletta e sui primi tram. È in questo contesto storico che Giovanni Agnelli fonda la F.I.A.T. (Fabbrica Italiana Automobili Torino) e, dopo una prima collocazione in officine tradizionali, ne immagina una sede produttiva innovativa, sul modello industriale americano: nasce il Lingotto, stabilmente industriale unico nel panorama europeo, che vedrà la realizzazione a partire dal 1916 su progetto di Giacomo Matté Trucco. Con un corpo di fabbrica lungo più di mezzo chilometro e una iconica pista di prova sul tetto, il Lingotto diventa rapidamente oggetto di interesse in tutto il mondo. Visitando gli spazi della Pinacoteca Agnelli e osservando la struttura del Lingotto, gli studenti scopriranno la carica di modernità propria dell’edificio e della produzione automobilistica stessa. In laboratorio si rifletterà sul tema dell’innovazione nel mondo contemporaneo, immaginando fabbriche di oggetti o servizi che potranno popolare il nostro futuro e rappresentandole con accostamenti di immagini e collage.

VISITE GUIDATE TEMATICHE ALLA COLLEZIONE PERMANENTE E AL LINGOTTO

Visite, della durata di un’ora e mezza circa, modulate in base all’età e al percorso scolastico dei partecipanti per scoprire opere, artisti e movimenti centrali nella storia dell’arte e aspetti fondanti della storia dell’architettura.

La collezione permanente della Pinacoteca Agnelli
La visita permette di scoprire le opere della collezione permanente della Pinacoteca Agnelli, composta da dipinti e sculture di alcuni tra i maggiori artisti del Settecento, Ottocento e Novecento. Le opere di Tiepolo, Canaletto, Bellotto, Canova, Manet, Renoir, Balla, Severini, Modigliani, Picasso e Matisse raccontano tre secoli di storia dell’arte.

Canaletto e Bellotto: lo sguardo sulla città
Venezia e Dresda, le architetture e i canali, gli abitanti, le imbarcazioni, i banchi del mercato: Il Canaletto prima e il nipote Bernardo Bellotto pochi decenni più tardi, delineano, con il supporto della camera ottica, stupefacenti rappresentazioni prospettiche di due importanti città nel Settecento. I maestri del Vedutismo si rivelano attraverso il prezioso nucleo di opere presente in Pinacoteca.

Henri Matisse, maestro del colore
La raccolta dei sette dipinti di Henri Matisse presente nella collezione permanente della Pinacoteca Agnelli non ha eguali in Italia. Le opere, appartenenti a diversi momenti della produzione dell’artista, permettono di indagare approfonditamente la figura del maestro francese e in particolare la sua ricerca sul colore, che ne ha contraddistinto l’intera opera.

Giacomo Balla e Gino Severini: velocità futuriste a confronto
La velocità, le automobili, la luce elettrica, la vita moderna sono alcuni degli elementi al centro della poetica futurista. La visita alle opere di due dei maggiori esponenti dell’avanguardia italiana, Giacomo Balla e Gino Severini, permettono di comprendere la rottura con il passato e con l’arte tradizionale messa in atto all’inizio del Novecento dal Futurismo e, particolarmente, l’interesse di questi artisti per la scomposizione del movimento.

Storia e architettura del Lingotto e introduzione alla Pinacoteca Agnelli
La visita comprende un percorso attraverso il complesso del Lingotto dedicato alla storia dell’edificio, dalle sue origini industriali fino all’attuale struttura polifunzionale progettata dall’architetto Renzo Piano, e un’introduzione alla preziosa collezione permanente della Pinacoteca Agnelli. È previsto l’accesso alla ex pista di collaudo dei veicoli situata sul tetto dell’edificio e l’osservazione degli elementi distintivi di un’architettura unica nel panorama europeo.

ALLA RICERCA DI ALTRE PROPOSTE?

• Consulta anche il programma delle attività proposte nell’ambito delle mostre temporanee della Pinacoteca Agnelli per scoprire altre visite tematiche specifiche e laboratori.

• I nostri Servizi Educativi è a disposizione anche per costruire percorsi ad hoc in base alle esigenze delle singole scuole, nel caso in cui si intenda strutturare un itinerario di almeno 3 incontri

• Tieniti aggiornato tramite il nostro sito, la newsletter e i canali social

QUANDO SI ATTIVANO E COME SI PRENOTANO LE ATTIVITÀ EDUCATIVE?

• Le attività educative si attivano su prenotazione in qualsiasi data e in qualsiasi fascia oraria, negli orari di apertura della Pinacoteca Agnelli (dal martedì alla domenica dalle 10 alle 19), previa verifica delle disponibilità tramite i nostri Servizi Educativi.

• Una volta concordati data, orario e attività, la prenotazione deve pervenire (tramite invio di un modulo di prenotazione) ai nostri Servizi Educativi almeno una settimana prima della data dell’attività.

SERVIZI EDUCATIVI

Ersilia Rossini – Beatrice Zanelli – Marta Di Vincenzo
Tel 011.0062086 | Fax 011.0062115 | E-mail educa@pinacoteca-agnelli.it

I servizi educativi della Pinacoteca Agnelli sono sostenuti da:
2018.01_loghi-educa