Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli CONVERSAZIONI SUL COLLEZIONISMO: SERGIO TOMASINELLI DIALOGA CON GIORGIO MAFFEI

CONVERSAZIONI SUL COLLEZIONISMO: SERGIO TOMASINELLI DIALOGA CON GIORGIO MAFFEI

MERCOLEDÌ 1 OTTOBRE, ORE 18.30
Sala di Consultazione

SERGIO TOMASINELLI DIALOGA CON GIORGIO MAFFEI

Sergio Tomasinelli nasce a Torino nel 1931. Durante gli studi classici al collegio San Giuseppe, uno dei suoi professori d’arte, fratel Giocondino, affascina lui ed i suoi compagni e diventa un personaggio chiave nel suo successivo intenso ed appassionato avvicinamento alle arti.

Diciasettenne riconosce Henry Matisse che esegue piccoli schizzi sulla scalinata de la Chapelle de Vence e tenta la fortuna giocando qualche spicciolo a “la boule”, per tentare di acquistarne uno, ma non è ancora il momento e Matisse si farà attendere. Il suo desiderio di apprendere e di collezionare lo mettono ben presto in contatto con i protagonisti della scena dell’arte italiana e internazionale.

All’età di 23 anni con i primi risparmi acquista una tempera di Sironi e inizia a frequentare gli ateliers e le gallerie d’arte. Vede nascere e frequenta le prime fiere, da Basilea, a Bologna, a Milano, a Venezia, a Parigi confrontandosi, imparando e scambiando sempre più vivacemente con gli operatori del sistema dell’arte. Fin dai primi anni si reca negli studi dei pittori: De Chirico, Guttuso, Cavaliere, Sironi, Reggiani, Sutherland, Masson, Boetti, Warhol, Milton Glaser, Kolar, Villeglé, Topor mentre di altri ancora ne diventa il dentista: Felice Casorati, Parmiggiani, Pistoletto, Merz, Carol Rama, Calzolari, Mondino, Salvo, Plessi, Carena, Mainolfi e con altri ancora gioca la scopa del lunedì sera: Casorati, Gorza, Campagnoli, Chessa, Surbone, Soffiantino..
L’interesse prestato inizialmente ai dipinti si sposta e si integra con quello per il disegno preparatorio, la scultura, il libro d’artista e la fotografia.

Dopo sessant’anni di collezionismo Sergio Tomasinelli è una memoria storica importante per il mondo dell’arte e la sua collezione, che comprende opere che coprono oltre cento anni di storia dell’arte, una dimostrazione di eclettismo e curiosità, ambizione e tenacia, fiuto, fortuna e competenza.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
Per info e prenotazioni:
011.0062713; segreteria@pinacoteca-agnelli.online

La Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli e Johan & Levi editore hanno ideato la collana Quaderni del collezionismo che intende far conoscere al pubblico il mondo dei collezionisti, intervistati nella sala di consultazione della Pinacoteca dal 2010.
Vai al sito di Johan & Levi editore.

-->