Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli THE MUSEUM OF EVERYTHING

THE MUSEUM OF EVERYTHING

01 aprile 2010 – 29 agosto 2010
a cura di Tim Brett

La Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli è lieta di presentare per la prima volta in Italia The Museum of Everything, mostra raelizzata grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo.
The Museum of Everything, che ha esordito a Londra nell’autunno 2009 con enorme successo di critica e pubblico, presenta una selezione di oltre 300 opere di artisti non tradizionali del XX secolo tra cui dipinti, disegni, sculture,incisioni, oggetti, installazioni e libri.

Sono lavori di medium, minatori e mistici, autodidatti, artisti ossessivi evisionari, cosi come artisti e artigiani con disabilità che operano al di fuoridelle norme estetiche convenzionali.La collezione è composta da esempi di opere dei più grandi artisti in questoambito come una serie unica di 5 pezzi in sequenza del americano Henry Darger; ilibri di James Castle, artista americano e le sculture in ceramica dell’indianoNek Chand, il cui capolavoro è il Rock Garden a Chandigarh, e le fotografie delceco Miroslav Tichý.In mostra anche capolavori di straordinari artisti meno noti al grande pubblico: Morton Bartlett, Joseph Karl Radler, Bill Traylor, Howard Finster, Judith Scott, George Widener e l’italiano Carlo Zinelli.
Questa è l’arte segreta che ha ispirato generazioni di artisti da Jean Dubuffeta Jean-Michel Basquiat.The Museum of Everything ha invitato oltre 50 personalità del mondo dell’arte edella musica a scrivere sui lavori che li hanno ispirati. Contributi di Mamma Andersson, Peter Blake, David Byrne, Christian Boltanski, Nick Cave, Paul Chan, Jarvis Cocker, Annette Messager, Hans Ulrich Obrist, Grayson Perry e Ed Ruscha, accompagnano le opere. In occasione della mostra nuovi contributi di John Baldessari, Maurizio Cattelan, Paolo Colombo, Marlene Dumas, Cornelia Parker e Francesco Vezzoli.

Per maggiori informazioni potete visitare www.musevery.com o www.musevery.it

-->